Vai ai contenuti

Pubblicazioni

News

Tommaso Castellani
Equilibrio. Storia curiosa di un concetto fisico
Edizioni Dedalo, 2013


Questo libro racconta una storia che tocca tante idee fondamentali della fisica attorno a un tema centrale: l’equilibrio. Si parla di argomenti universali come il concetto di freccia del tempo o di infinito e di teorie fisiche antiche e moderne come il caos o l’entropia, giungendo fino ad argomenti di fisica contemporanea.
Con uno stile fluido e leggero, ricco di esempi e di esperimenti illuminanti ma senza ri nunciare alla correttezza scientifica, l’autore intreccia la dimensione storica con quella concettuale, offrendo a un lettore profano una comprensione non superficiale delle idee più
affascinanti della fisica, senza trascurare i legami con le altre scienze, in particolare con la biologia. Al termine della lettura anche i neofiti sapranno cosa sono i princìpi della termodinamica, cos’è un equilibrio instabile, cos’è una rottura spontanea di simmetria, ma soprattutto avranno assaporato l’appassionante storia delle idee e degli uomini che hanno dato vita a questi concetti.

Tommaso Castellani (1979), fisico teorico, si è dedicato alla ricerca nell’ambito della fisica dei sistemi disordinati presso la Sapienza, Università di Roma. At tualmente lavora nell’ambito della didattica, co municazione e sociologia della scienza presso l’IRPPS del CNR. Svolge un’intensa attivi tà di comunicatore scientifico. Partecipa regolar mente come ospite alla trasmissione Geo Scien za di Rai Tre



B. Continenza, E. Gagliasso, F. Sterpetti (a cura di)
Confini aperti. Il rapporto esterno/interno in biologia
Franco Angeli, Milano 2013, 234 pp.


Recensione di Federico Morganti


Confini aperti è una raccolta di saggi concepita in occasione di un convegno del Centro interuniversitario RESViva tenutosi presso il Dipartimento di Filosofia di "Sapienza" Università di Roma nel febbraio del 2011. Trattandosi di un volume collettaneo, non sorprende che esso raccolga contributi di diverso taglio; occorre allo stesso tempo far presente come tale caratteristica trovi qui una giustificazione speciale nell'argomento che il libro assume quale proprio oggetto. Nell'affrontare il tema del confine, è infatti impossibile
soffermarsi unicamente sui contenuti biologici o biologico-filosofici, in quanto esso suggerisce, se non addirittura esige, non soltanto una riflessione sul modo stesso in cui la biologia è praticata, ma anche un ripensamento della geografia stessa delle discipline del vivente. Che l'indagine sul confine sia non soltanto biologica ma anzitutto epistemologica è un punto che in sede introduttiva i curatori evidenziano con energia. Quello del confine, apprende il lettore, è un concetto intrinsecamente ambivalente, "insieme elemento positivo, cognitivamente utile, ma pure limite, e per certi versi costrizione […]. In questa sua duplicità si svela il suo essere un termine ambiguo, sia indicale o denotativo, sia carico di valore, connotativo" (p. 9)...............
Continua



Roberto Alfieri
Le idee che nuocciono alla sanità e alla salute
Franco Angeli, Milano 2007


" Ci sono delle idee che nuocciono alla salute e alla sanità. Non parlo di fissazioni o di quanto rientra nelle competenze psichiatriche. Mi riferisco, invece, a idee che sono entrate nella nostra cultura e ci minacciano così subdolamente da non rendercene conto. Eppure quelle idee ci fanno male per diverse ragioni:
• perché generano falsi bisogni o ingigantiscono quelli reali, sotto la pressione di una sanità aziendalizzata che assimila la salute a un bene di consumo;
• perché provocano una fiducia spropositata nella scienza, tanto da derivarne delle aspettative illusorie e convivere male con fragilità e incertezze, che sono tratti costitutivi della nostra esistenza;
• perché ci inducono a gestire, progettare e organizzare le attività in base a concezioni erronee sulla salute, la malattia e il servizio stesso. "


Testo di grande interesse ed attualità per chi vuole approfondire una visione innovativa circa l'organizzazione dei servizi sanitari e la cultura della salute, che faccia riferimento al pensiero sistemico e agli studi sulla complessità



Riviste telematiche

Riflessioni Sistemiche

Nel luglio 2014 è stato pubblicato il N° 10 della rivista scientifico-culturale on line Riflessioni Sistemiche, diretta da Sergio Boria (psicoterapeuta) e Giorgio Narducci (biologo), il cui titolo è : “ La Responsabilità nell'approccio sistemico”. I precedenti nove numeri della rivista sono tutti consultabili on-line presso lo spazio Archivio.


Dialogues in Philosophy, Mental and Neuro Sciences
Segnaliamo la rivista Dialogues in Philosophy, Mental and Neuro Sciences organo ufficiale dell'Associazione Crossing Dialogues (Associazione per i dialoghi interculturali e interdisciplinari), diretta dallo psichiatra e psicoterapeuta Massimiliano Aragona.
Clicca qui!

M@gm@
E' stato pubblicato on line l'ultimo numero (gennaio-aprile 2014) della rivista elettronica m@gm@ diretta da sociologo Orazio Maria Valastro, dal titolo "Violenza maschile e femminicidio"". Il numero è consultabile presso il sito dell'Associazione Osservatorio Processi Comunicativi. Clicca qui!


Torna ai contenuti | Torna al menu